TRADIZIONI DINTORNI VISITARE CASA VACANZE CONOSCERE

La Costiera Amalfitana

campania
costiera amalfitana
amalfi
atrani
cetara
furore
fiordo di furore
maiori
minori
positano
praiano
ravello
scala
tramonti
vietri sul mare
provincia di salerno

La Costiera Amalfitana è un cocktail insuperabile di bellezze naturali, architetture originali, frutto dell'innesto del gusto arabo nella devozione cristiana, storia secolare di navigatori, artisti, santi. Zona di confine dell'eterna dialettica tra Occidente e Oriente, il soggiorno in Costiera è in grado di proporre, inalterata, una straordinaria avventura dello spirito e, allo stesso tempo, di offrire ai visitatori sole, mare pulito, aria salubre. Per artisti, registi, esponenti del jet set internazionale, è un punto di passaggio obbligato. Trentasei chilometri di costa dove ogni angolo è irripetibile, il tutto in un contesto unico al mondo.

La cornice della Costiera Amalfitana, per il turista frettoloso o stanziale, è definita dalla costa frastagliata, con le sue baie ed insenature; dalla luminosità dei suoi colori vivaci; dalla solarità e dal suggestivo e spettacolare paesaggio. Non è immediatamente percepibile una visione d’insieme della Costiera in quanto ogni tornante, ogni angolo permette di scoprire nuovi aspetti, suscitando nuove emozioni che spingono il turista ad un’estasi contemplativa.Amalfi

L’intreccio tra mare e monti, tra agricoltura e turismo, costituisce il leit-motiv ed è un binomio inscindibile, un denominatore comune, che contribuisce ad esaltarne le peculiarità. La ricca e gloriosa storia della Repubblica Amalfitana, i caratteristici insediamenti medievali, la ricchezza dei monumenti, la singolarità dei pergolati e dei terrazzamenti coltivati a limoni e viti, il verde dei lecci e dei castagni sono gli aspetti che si intendono esaltare e nello stesso tempo tutelare.

I suoi abitanti, ispirati da questo contorno da sogno, esprimono la loro sensibilità e la loro creatività nell’artigianato, con la lavorazione della carta a mano, della ceramica, delle ceste di castagno, del ferro battuto, della "moda Positano".

AtraniUna tradizione che continua e che trova sostegno nella laboriosità e nelle iniziative della gente che accomuna antico e moderno in una prospettiva di realizzazioni che fanno l’uomo artista nel mantenere integro l’ambiente e nel renderlo veramente fruibile in termini di vita, di cultura e di turismo. Un cammino a ritroso, che porta a riscoprire, anche nella gastronomia, i tipici piatti conventuali e la sana cucina casereccia.

Un contributo per mantenere integro un ambiente, quello unico della Costiera, che Longfellow cantò "… una terra di là dal mare, dove s’incontran l’onde colle montagne".

 

homepage immagini servizi mail contatti

 

SORRENTO LAST MINUTE !!! .
Share |