TRADIZIONI DINTORNI VISITARE CASA VACANZE CONOSCERE

Ischia - I comuni

campania
golfo di napoli
isole del golfo
capri
ischia
procida
vivara

L'isola di Ischia, la più grande del golfo di Napoli, è divisa in sei diversi comuni.

Il Castello AragoneseIschia
Un laghetto craterico ci accoglie al nostro arrivo è il Porto d'Ischia il più popoloso ed importante comune dell'isola. L'altra parte della cittadina si estende subito dopo le Terme, per circa tre km. di litorale che possiamo percorrere in vari modi: attraverso la magnifica Pineta, sorta sulla lava di un'eruzione ed oggi disseminata di graziose villette; oppure seguendo Via Roma e Via Vittoria Colonna con un interessante Museo che raccoglie le più antiche testimonianze di vita dell'isola; oppure ancora costeggiando con la Passeggiata Colombo il vasto e sabbioso Lido che si prolunga fino ad Ischia Ponte un piccolo centro di pescatori che all'estremità unisce con , appunto, un ponte l'isolotto rotondo del Castello Aragonese. Questa specie di fortezza galleggiante riassume la storia medioevale dell'isola. Assieme alle varie torri di vedetta che s'innalzano lungo la costa, essa è simbolo della lunga ed eroica lotta sostenuta dagli abitanti contro la furia dei Saraceni. Superata la possente cinta delle mura mediante una galleria scavata nella roccia si possono visitare: la Cattedrale, la Chiesa dell'Immacolata, il Convento delle Clarisse, con accanto il macabro Cimitero delle monache e il Castello con torrioni e mastio, dalla cui terrazza si gode uno stupendo panorama.

 

 

Casamicciola
Notissimo centro di soggiorno, di bagni e di acque termo-minerali, indicate per la cura di varie malattie. Bellissime passeggiate ed escursioni portano al colle della Sentinella su cui sorge un Osservatorio Astronomico e ai monti Rotaro ed Epomeo. Dalla cima di quest'ultimo, che è il più elevato, si apre un panorama magnifico che, oltre alla vista dell'intera isola, abbraccia la costa tirrenica per un raggio di oltre 100 km.

Le piscine Termali

 

Lacco Ameno
Elegante stazione termale e balneare raccolta in un'insenatura ai piedi dell'Epomeo. Di fronte alla bella spiaggia emerge dal mare il Fungo, curioso isolotto roccioso eroso dalle acque. Nella piazza principale troviamo il Santuario di Santa Restituta, patrona dell'isola, la martire cristiana bruciata sopra una barca che approdò poi miracolosamente in una rada accanto al paese il 17 maggio del 304. Questa data è ricordata ogni anno a Lacco Ameno con una festa che culmina, di notte, con luminarie e fuochi d'artificio.

 

Forio
Pittoresca, bianca borgata adagiata su un promontorio della costa occidentale dell'isola. E' il maggior centro di produzione del profumatissimo e dorato vino "Epomeo". Il torrione cilindrico che svetta sul paese è una delle 16 torri costiere erette nel Medioevo a difesa degli attacchi saraceni. Sull'estrema punta del promontorio, a picco sul mare, si erge il bianco Santuario del Soccorso, che conserva nell'interno numerosi ex-voto di marinai soccorsi dalla Madonna durante le tempeste. Fantastico, dal piazzale antistante la chiesa, è il panorama del Golfo di Gaeta, che spesso, al tramonto, s'illumina del fiabesco "raggio verde", che il sole proietta, calando all'orizzonte. Oltre Forio la strada procede tra vigneti e uliveti in vista della bellissima spiaggia di Citara, che si estende fino alla Punta Imperatore, con acque efficacissime per bagni termali e marini. Cuotto è una località caratteristica per le sue " fumarole". Panza è ormai sul versante meridionale dell'isola, qui una strada che scende per un profondo vallone porta al villaggetto di Succhivo immerso tra aranceti e frutteti.

Ischia

 

Sant'Angelo d'Ischia
Costituito da poche case di pescatori addossate a un pendio è un incantevole villaggio sull'istmo fra due baie turchesi. L'istmo di Sant'Angelo è una sottile striscia di terra formante due spiaggette, che si congiunge a un alto promontorio roccioso. Lì di fianco l'incantevole Spiaggia dei Maronti, che si estende sotto la costa precipite con le sue fumarole erompenti dalla sabbia infuocata e con le sue sorgenti termali che sgorgano dalla roccia.

 

Serrara Fontana
Alle falde meridionali dell'Epomeo, che altro non è che un grandioso vulcano spento. Lungo i valloni troviamo Parrocchia, un pittoresco gruppo di case con una chiesa decorata da vivaci affreschi. Fontana è il centro più alto dell'isola (m.452) vi si trova la graziosa Chiesetta di Santa Maria della Sacca. Dopo Fontana la strada contorna il dirupato vallone nelle cui pareti di tufo si aprono varie grotte dette "cellai", che vengono usate come cantine. Scendendo si arriva a Buonopane e poco oltre, con vista sui Campi Flegrei, a Barano d'Ischia, borgo in stupenda posizione fra una cerchia di ubertose colline. Seguono poi Piedimonte, Molara, Sant'Antuono, Campagnano ed il venerato Santuario della Madonna di Montevergine.

 

homepage immagini servizi mail contatti

 

SORRENTO LAST MINUTE !!! .
Share |