TRADIZIONI DINTORNI VISITARE CASA VACANZE CONOSCERE

Monte Faito

massa lubrense
vico equense
agerola
castellammare
gragnano
lettere
scorci caratteristici
campania
penisola sorrentina
sorrento
sant'agnello
piano di sorrento
meta

Monte FaitoIl Monte Faito è la vetta più alta dell'intera catena dei Monti Lattari. La sua sommità (1.444 m. sul mare) è comunemente conosciuto come il "Molare" per via della sua particolare forma molto simile ad un molare. Fantastici i panorami che si estendono su quasi tutta la regione Campania.

Il gruppo del Monte Faito, che con la cima più alta di Sant'Angelo a Tre Pizzi raggiunge i 1444 metri di altezza, è veramente un luogo insolito per queste zone, che mai si innalzano così in alto. Ma il paesaggio unico, che si apre tutt'intorno sempre sul mare, appare raro e particolare anche a tutti quelli che ben conoscono l'ambiente alpino e le montagne. Di logge spettacolari, pensate per godere di questo paradiso della natura, già salendo se ne incontrano tante, ma più in alto il panorama diventa sorprendente, abbracciando non solo i golfi di Napoli e di Salerno e le isole, ma estendendosi fino ai Monti del Matese e a quelli Picentini e fino a Punta Licosa, alle Isole Ponziane e al Promontorio del Circeo. La Monte Faitoflora è ricchissima, ma pini di Calabria, abeti e castagni la fanno ovunque da padroni. Quel monte, temuto nell'antichità, fu l'eremitaggio di San Catello e di Sant'Antonino, che vi eressero una Chiesetta dedicata a San Michele. Qui, d'inverno si conservava in ampie fosse, rivestite e ricoperte di tela di sacco e foglie, la neve che, sulle spalle dei portatori, scendeva per imbarcarsi alla Marina di Vico per poi raggiungere le mense dei napoletani agiati. A valle, sul percorso della neve, sorse in località Pozzillo, non distante dall'imbarco, una piccola Cappella dedicata alla Madonna della neve e pare che i marinai ne abbiano fatta erigere un'altra all'approdo di Mergellina.

Il monte Faito, estremo rilievo dei Monti Lattari, sorge a breve distanza da Castellammare di Stabia, da cui e' facilmente raggiungibile in auto, percorrendo la panoramica strada che si stacca dalla S.S. 145 e si inerpica sulle pendici del monte, oppure con la funivia, in funzione dall'1 aprile al 30 ottobre, che parte dalla stazione della Circumvesuviana e in soli 8 minuti conduce sulla vetta del monte. Alto 1103 m, il monte Faito costituisce una delle zone turistiche più frequentate della provincia di Napoli e dell'intera Campania: ricco di boschi di conifere, castagni e faggi, da cui deriva verosimilmente il suo nome, e' dotato di ottimi ristoranti, nei quali e' possibile gustare i piatti della cucina tipica, e di efficienti attrezzature sportive. Molte infatti sono le opportunità per gli amanti degli sport all'aria aperta, che, in particolar modo durante la bella stagione, possono praticare equitazione e nuoto; inoltre, per chi preferisce il contatto con la natura, e' possibile effettuare salutari passeggiate lungo i suggestivi sentieri "guidati", che si inoltrano nei boschi. Soprattutto durante il periodo estivo ed autunnale, poi, nella zona sono ospitate numerose manifestazioni culturali e folkloristiche, che rappresentano un forte richiamo per i turisti: di grande interesse la sagra della castagna, che si tiene ogni anno nel mese di novembre, nel corso della quale vengono offerte all'assaggio e alla degustazione, oltre alle deliziose "caldarroste", numerose specialità a base di castagne; il tutto allietato da danze e canti tipici partenopei. Si segnala, infine, il belvedere, posto a 1050 m, dal quale si può ammirare uno dei panorama più celebri d'Italia, che spazia dalla penisola sorrentina, al golfo di Napoli, all'isola d'Ischia, al Vesuvio fino a tutta la valle del Sarno.

 

homepage immagini servizi mail contatti

SORRENTO LAST MINUTE !!! .
Share |