Sorrento Web Site

TRADIZIONI DINTORNI VISITARE CASA VACANZE CONOSCERE

Napoli - Palazzo Reale

 

campania
penisola sorrentina
campi flegrei
isole del golfo
napoli
vesuvio
parco del vesuvio
pompei
ercolano
oplonti
stabiae
nocera

Il Palazzo Reale di Napoli nasce per volontà del viceré Fernandez Ruiz de Castro, che nel 1599 volle costruire a Napoli una reggia capace di ospitare sfarzosamente il sovrano e la corte spagnola.
L'incarico venne affidato a Domenico Fontana, famoso architetto della corte papale.
La costruzione del Palazzo ebbe inizio nel 1600, ma continuerà per secoli, e si completerà solo nel 1843 ad opera di Gaetano Genovese, che ampliò e regolarizzò il progetto originario, conferendo al Palazzo un'impronta architettonica unitaria.
Nucleo di tutto l'edificio è l'Appartamento Reale. Dal Cortile d’Onore del Palazzo Reale si accede al Museo dell’Appartamento Storico per un monumentale e luminosissimo Scalone, rivestito di marmi e stucchi, ideato nel 1651 da Francesco Antonio Picchiatti e poi sistemato e decorato da Gaetano Genovese nell’ambito dei generali lavori di sistemazione voluti da Ferdinando II di Borbone in seguito ad un incendio del Palazzo nel 1837. Al Piano nobile si visita il “Grande Appartamento di Etichetta” aperto alla fruizione pubblica fin dal 1919, quando fu compreso tra gli Istituti di antichità e d’arte dello Stato e che oggi si presenta nella forma museografica di “Appartamento Storico” assunta dopo i restauri del dopoguerra. Al suo interno sono visitabili la maggior parte delle sale più antiche nelle quali si volgevano le funzioni istituzionali e di rappresentanza, splendidamente decorate ed adorne di pitture, statue, arazzi e mobili d'epoca. L’attuale allestimento corrisponde, soprattutto nella disposizione degli arredi, all’ordine sabaudo, riflesso dagli inventari del 1874, quando furono trasferite alla Reggia di Capodimonte le porcellane settecentesche e l’Armeria Reale, benché già i Borbone avevano deciso di destinare le loro collezioni al Museo Borboneco, poi Nazionale. Inoltre gravi danni e spoliazioni ha sofferto il Palazzo Reale durante l’ultima guerra ai quali si é posto rimedio con ampi lavori di restauro. Tuttavia la parte seicentesca riveste ancora un ruolo rilevante nella decorazione dei soffitti con affreschi di soggetto storico volti ad esaltare la gloria degli Spagnoli vincitori ed anche le testimonianze artistiche del XVIII e XIX secolo provvedono a documentare l’illustre ruolo della Reggia. Negli ultimi anni il percorso espositivo è stato esteso a nuove opere tratte dai depositi o rese da parte di Enti pubblici. È inoltre presente, nella Cappella Palatina, l'esposizione permanente "Arte sacra di Palazzo".

Indirizzo
Napoli, Piazza del Plebiscito 1

Orari
Tutti i giorni dalle ore 9.00 alle ore 20.00
Mercoledì chiuso (eccetto durante la "Settimana per la Cultura")
1 Gennaio e 25 Dicembre chiuso

Prezzi
EUR 4,00 Adulti
EUR 2,00 per i cittadini della Unione Europea tra i 18 e i 25 anni
Ingresso Gratuito per i cittadini della Unione Europea sotto i 18 e sopra i 65 anni
Ingresso Gratuito con Campania Artecard
EUR 1,00 Prenotazione ingresso
La biglietteria chiude un’ora prima dell'orario di chiusura

Servizi
Informazioni, Guardaroba, Libreria e Didattica

Note
Il Palazzo Reale è un sito incluso nel circuito CAMPANIA ARTECARD

 
Napoli
Napoli - Cenni storici Napoli Sotterranea
Il Museo Archeologico Nazionale di Napoli Il Museo di Capodimonte
La Chiesa del Gesù Nuovo Il Duomo
Il Chiostro di Santa Chiara La Cappella Sansevero

La Certosa di San Martino

Il Palazzo Reale di Napoli

Il Teatro San Carlo

Piazza Plebiscito

La Villa Comunale di Napoli

Via Caracciolo

Università Federico II

Dintorni di Napoli

 

homepage immagini servizi mail contatti

 

SORRENTO LAST MINUTE !!! .
Share |