TRADIZIONI DINTORNI VISITARE CASA VACANZE CONOSCERE

Penisola Sorrentina

massa lubrense
vico equense
agerola
castellammare
gragnano
lettere
scorci caratteristici
campania
penisola sorrentina
sorrento
sant'agnello
piano di sorrento
meta

 

Penisola Sorrentina mappaLa fertile pianura ad est di Sorrento, che già i Romani chiamavano "Planities" perché appariva come una terrazza pianeggiante, veniva fino al XIX secolo genericamente chiamata "Piano" (o Piana o Pianoro) ed è oggi divisa nei tre comuni di Sant'Agnello, Piano di Sorrento e Meta di Sorrento. La Porta Maggiore di Sorrento era anche chiamata Porta del Piano, proprio perché metteva in comunicazione la città con la sua pianura, che fece parte della giurisdizione della città fino all'età napoleonica.

Durante il Decennio Francese il territorio di Sorrento fu diviso tra Città di Sorrento e Piano di Sorrento, che divenne quindi zona autonoma. Quando tornarono i Borbone, che costruirono la strada che collega Sorrento a Castellammare, fu creato il comune di Meta di Sorrento, il primo del Piano che si incontrava venendo via terra. Infine con l'entrata nel nuovo stato italiano, per dividere in maniera più uniforme i territori fra i vari comuni, anche Sant'Agnello divenne comune autonomo, occupando la zona tra Piano di Sorrento e Sorrento.

Venendo con l'auto sulla statale sorrentina, oltrepassata la Punta Scutolo che divide la baia sorrentina dalla zona più interna della penisola, si arriva a Meta di Sorrento, così chiamata perché qui giungeva a destinazione la strada romana che partiva da Vico Equense e oltrepassava la montagna. Questo luogo era contrassegnato da un tempio dedicato a Minerva, su cui è stata poi costruita una chiesa paleocristiana, sostituita dalla settecentesca Basilica della Madonna del Lauro, simbolo di Meta con la sua cupola maiolicata e il caratteristico campanile.

Penisola SorrentinaDalla chiesa scende la strada che porta alla Marina di Meta, ai cui lati sorge il centro abitato con i palazzetti dei capitani di lungo corso e degli armatori. Infatti Meta aveva una grande tradizione marinara di navigatori risalente al periodo Borboneco: finché ci furono le navi a vela, Meta restò ai primi posti per tonnellaggio tra i comuni italiani. A lato della Marina di Meta si stende la larga e bella spiaggia di Alimuri, stazione balneare molto frequentata e apprezzata.

Proseguendo lungo la costa si arriva alla Marina di Cassano, borgo marinaro di Piano di Sorrento, prima rinomata per la presenza di cantieri navali di lunga tradizione. Al centro di Piano, nella zona di Caruotto, si svolgeva invece il principale mercato ortofrutticolo della zona, che ebbe particolare importanza tra Ottocento e Novecento, quando Sorrento raggiunse un posto di prima importanza nel mercato mondiale degli agrumi: i limoni e le arance di Sorrento erano apprezzati e richiesti in ogni continente.

Dopo Piano di Sorrento si arriva a Sant'Agnello, che prende il nome dal suo santo patrono, venerato nella omonima bella chiesa barocca, affiancata dall'imponente campanile, entrambi preceduti da una scalinata larga quanto l'intera facciata. In questa chiesa per tradizione si recavano i mariti delle partorienti da tutti centri vicini, per chiedere al Santo la buona riuscita del parto. Dalla piazza della Chiesa, vecchio centro del paese, partono le strade per le colline (Trasaella e Colli di Fontanelle) ancora ricche di verde e la zona della Marina (Cappuccini) ricca di ville costiere e di alberghi.

 

Il punto più suggestivo della Marina di Sant'Agnello è senza dubbio la spiaggia della Marinella, che era l'approdo di una villa romana: si trova al fondo di una gola scavata nel tufo ed è sovrastata da una terrazza. Da qui la strada procede per Sorrento con un solo belvedere sulla Marina Piccola, prima di passare davanti al Museo Correale. La costiera sorrentina non ha un vero e proprio lungomare ma solo alcuni punti panoramici, perché fin dal tempo dei romani tutta la costa fu occupata da ville private con propria discesa a mare, abitudine ripresa poi dal Settecento fino al secolo scorso. Oggi la maggior parte di quelle ville signorili è stata trasformata in alberghi di lusso, tutti con splendidi belvedere e discese a mare.

 

homepage immagini servizi mail contatti

 

SORRENTO LAST MINUTE !!! .
Share |