Sorrento Web Site

TRADIZIONI DINTORNI VISITARE CASA VACANZE CONOSCERE

 

A proposito … … di Syrentum, la fanciulla alla quale Sorrento deve ( ! ) il suo nome…

storia di sorrento
musei
tradizioni
mitologia
luoghi caratteristici
le spiagge
luoghi penisola
foto di sorrento
dintorni
sorrento
informazioni

Nella lunga tradizione poetica da Omero a Goethe, ad Oscar Wilde ed altri le Sirene hanno avuto una connotazione simbolica molto forte rappresentando la ricerca dell’oblìo, della gioia della morte.
Esse  inizialmente erano rappresentate come “mostri” con sembianze miste metà uccello e metà donne, subirono però una “trasformazione” in epoca medievale, infatti  nell’iconografia assunsero l’aspetto di un' avvenente donna dai lunghi capelli biondi con la coda di pesce. Le sirene nella letteratura d’avventura con valenza formativa come l’Odissea, avevano una voce melodiosa ed incantatrice, pericolose per i naviganti che spesso naufragavano ammaliati dai loro canti voluttuosi. Sirentum era una fanciulla nata dall’unione di Mirone e Leucosia, due contadini che abitavano nella zona collinare, Casarlano. Ella doveva la sua nascita ad un voto fatto dai suoi genitori nel tempio delle Sirene situato a Massa Lubrense. I suo capelli biondi come l’oro, il suo carattere dolce, la sua voglia di vivere, la spensieratezza dei giochi ne facevano una creatura unica. Pare che sulla spiaggia di Marina Grande  un giorno ebbe anche un incontro con la sirena Partenope che lodò la sua bellezza e le pronosticò un futuro da regina. Infatti, fatale fu l’incontro che Syrentum ebbe con un principe della famiglia Durazzo… in breve tempo si sposarono. I due giovani condussero una vita da viaggiatori ma nei momenti in cui vissero a Sorrento erano molto ospitali con tutti dispensando vini, dolci al miele, mandorle, fichi senza alcuna remora. Un brutto giorno del 1558 sbarcarono i saraceni che oltre a razziare le ricchezze della popolazione, fecero anche dei prigionieri, tra questi ci fu la bella Sirentum. Solo dopo alcuni anni Sirentum poté tornare al suo paese grazie agli abitanti, anche i più poveri, che donarono spontaneamente ciò che possedevano pur di riavere tra loro Sirentum.

 

 

 

homepage immagini servizi mail contatti

 

SORRENTO LAST MINUTE !!! .
Share |